nostro lunedì
nostro lunedì n.3 nuova serie 2015
geografie del paesaggio

Questo numero del nostro lunedì è rivolto  a scrittori, poeti, artisti, fotografi che attraverso la parola  e l’immagine, ci consegnano un mosaico di frammenti  di vita da ricomporre, in stile confidenziale,  che rammentano la bellezza e la storia di luoghi  perfino sconosciuti. L’attenzione è rivolta al paesaggio  e alla sua multiforme realtà, alle sue infinite declinazioni, fino alla sua tutela e valorizzazione.  Un catalogo di diversità, un piccolo atlante geografico  che si ricompone nel paesaggio della regione Marche. Nei testi raccolti ciascun autore offre un’interpretazione personale mettendo in luce l’interazione tra uomo  e ambiente e il legame con la terra d’origine che,  una volta abbandonata, si fa mito. Sentimenti forti  e contrastanti che s’instaurano e fortificano col passare del tempo, tonalità emotive che si scatenano tra memoria e presente e spesso, accade, che i luoghi d’infanzia  svelino il loro fascino nel momento del distacco  e suscitino maggior interesse nei cuori degli autoctoni. Gli autori dei brani sono consapevoli di quello che hanno lasciato o di quello che non hanno avuto il coraggio  di lasciare. Come una corale di voci polifoniche,  il luogo natio si fa porto sicuro o prigione d’intenti.  Il paesaggio è la nostra cifra, la nostra prospettiva. 

nostro lunedì n.2 nuova serie 2013
paolo volponi e urbino
A Paolo Volponi e Urbino il numero
due della nuova serie qualificando
la congiunzione corsiva come ponte
di collegamento esistenziale, civile,
sociale, storico e artistico che
coniuga le forme, i contenuti e gli stili,
tra parola e sguardo, tra scrittura
e pittura, per restare ad un “amore
appassionato ed esclusivo” (Antonio
Paolucci) di Volponi che troverà il suo
culmine nella doppia donazione,
tra il 1991 e il 2003, di diciannove
dipinti alla Galleria nazionale
delle Marche che ha sede
in Palazzo Ducale. Binomio davvero
inscindibile quello di uno fra
i maggiori scrittori del Novecento
e la sua origine. Per indagare e
capire i relami e la trama dei legami
ci siamo avvalsi di contributi che
mettessero in luce proprio la rete
tessuta intorno, dentro e fuori le mura
ducali, tra la piazza e i confini
d’Appennino, le Marche e oltre.
Così prosa e verso segnano
latitudine e longitudine di un destino
d’autore che ha alternato,
nei confronti della propria
“patria” o “matria”, condivisione e
contrasto, contraddizione e distanza,
complicità e ribellione, prossimità e
distacco, come ogni amore al quale
si è concesso tutto perchè tutto
ha dato e ha tolto. In un contesto
di plurali apporti di intelligenza
e singolarità, si è anche tentato
di allontanarci dai “luoghi comuni”
testuali e di immagine per consentire
ulteriori esperienze con libri
di enorme ampiezza, da L’antica
moneta del ’55 a La strada per Roma
del ’91. Due passaggi nodali guidano
il viaggio: l’intervista a Emanuele
Zinato, curatore dell’opera integrale
di Volponi per Einaudi, e l’altra,
a Volponi, ad opera di Francesco
Scarabicchi nel ‘74 e nel ’76, nella
casa urbinate di Via degli Orti.
nostro lunedì periodico
Leggi gli articoli estratti da nostro lunedì pubblicati sul blog Le Forme dei Giorni cliccando quì
nostro lunedì n.0 nuova serie 2011
leopardi recanati
nostro lunedì n.1 nuova serie 2012
leopardi recanati
Il progetto - unico sul territorio marchigiano
e nazionale - contempla un'idea plurale
delle culture della nostra regione
in stretto legame con la tradizione
del Novecento e la contemporaneità.
La rivista - nata nel febbraio 2002 -
si é imposta in Italia per gli alti contenuti,
per l’impianto grafico e per la costante
attività di ricerca espressa nella scansione
dei temi che caratterizzano ogni numero
del periodico. Il suo legame con le province
delle Marche - i patrimoni storici
e contemporanei delle diverse forme
dell'arte - segna la consapevolezza
di eredità perfettamente tenute vive
sotto la luce di una vocazione
a conservare e tramandare, nutrendo
memoria e conoscenza. nostro lunedì
é presente ormai da diversi anni
al Salone Internazionale del Libro
di Torino, alla BIT di Milano,
presso le principali biblioteche nazionali,
Fondazioni, Sedi Universitarie,
Istituti di Cultura e Scuole. Negli anni
si é creato, per effetto di una educazione
tenace, convinta e silenziosa, un pubblico
di lettori che oggi disegna un paesaggio
di attenzione ed attesa fra i piú partecipi
e preziosi, arricchito dal catalogo
dei suoi collaboratori che ha raggiunto
ormai le oltre ottocento presenze
tra scrittori, poeti, critici, saggisti,
artisti, grafici, fotografi e illustratori.

Prima Serie 2002.2010

periodico nostro lunedì